Professioni Economia Impresa Finanza

Dossier Economy

Professioni Economia Impresa Finanza

La lotta alle “miniere” di criptovalute, la Cina ha il suo Yuan digitale. Il Bitcoin non è ecogreen!

La Cina è da sempre fonte d’ispirazione in ambito economico, d’innovazione e di alta tecnologia.

Ma nel settore della criptovaluta sembra che non sia stata sempre d’accordo.  

Ha volutamente affondato delle criptovalute estratte e di conseguenza il valore del Bitcoin è diminuito a causa di questa ribellione finanziaria. 

La Cina dichiara illegale queste transazioni, nel mentre ad El Salvador il Bitcoin diviene una moneta ufficiale ed assolutamente legale

Bloccare queste attività sarà fatto fin dal principio, fin dalle prime elaborazioni ed estrazioni delle criptovalute aumentandone i controlli e ponendo attenzione al trading e mining della moneta virtuale.  

Non sarà possibile dunque per la Cina “maneggiarecriptovalute in nessun modo, né tantomeno esportarle in altri Paesi ed importarle nelle città cinesi. 

La domanda è lecita, come mai un Paese così tecnologicamente avanzato non accetta questa evoluzione finanziaria? 


La risposta potrebbe essere perché la Cina non vuole condividere le criptovalute con altri Stati, e dunque creare una propria moneta virtuale, lo Yuan digitale!

Geniale come sempre, tanto che appena elaborata e messa in atto la moneta digitale cinese aveva già superato euro e dollaro.

Purtroppo la volontà cinese ha una valenza non di poco conto nell’evoluzione del Bitcoin che rischia di perdere la i traguardi raggiunti e crollare. 

La valuta digitale è divenuta legale ed ufficiale a El Salvador, acquistata subito dal suo presidente. 

Ad affiancare la moneta digitale ci sarà un “wallet digitale” denominato Chivo che sarà protetto da una società di sicurezza informatica, sempre al suo fianco, BitGo!

Chivo sarà quindi la modalità di pagamento di Bitcoin, la biglietteria elettronica insomma, non saranno inclusi pagamenti extra su transazioni con altri “commercianti di Bitcoin”, ma saranno applicati solo sul ritiro di somme virtuali. 

I portafogli digitali saranno a disposizioni di cittadini comuni.

BitGo è una società all’avanguardia, che guarda al futuro ed è certa che le transazioni virtuali non potranno che apportare miglioramenti nella vita delle persone, dalla facilità di trasmissione economica al potere economico nelle mani di chiunque. 

BitGo è diventata una società di capitale in poco tempo, nella sua cerchia, molti investitori ne fanno oggi parte. Molti investitori finanziari, come Mike Novogratz, dopo svariati fallimenti finanziari ha puntato tutto, sia la fiducia che il portafoglio sul mondo delle criptovalute, finanziando poi Galaxy Digital, la sua società di investimento di criptovalute per eccellenza. 

Cosa ne pensa la gente di questa realtà economica virtuale?

Non è sempre facile accettare i cambiamenti, soprattutto quando si parla dei propri soldi ed il giro che fanno! 

La popolazione, in merito alla “proclamazione “del Bitcoin come valuta legale ed ufficiale ad El Salvador ha esordito con perplessità, sia per la provenienza del denaro in sé che sulla paura di non riuscire a gestirlo poiché ancora non del tutto comprensibile. 

Attività illegali online, nuova criminalità in arrivo, e l’impatto ambientale?

Le ipotesi sul commercio delle criptovalute sono varie e variegate.

Aalcuni esperti di economia e finanza affermano che la possibilità di una nuova era criminale nel digitale è dietro le porte.

I malware che limitano l’accesso ai dispositivi chiedendo riscatti per rimuovere, appunto la limitazione nell’accesso stanno crescendo. 

Anche l’impatto ambientale non è da sottovalutarsi secondo alcuni studi, il consumo di energia è esponenziale, anche per un solo bitcoin, più di quanto una famiglia comune possa consumare quotidianamente in un periodo di due anni.  

Nonostante la velocità nei pagamenti, nota positiva in tutto questo processo commerciale, c’è comunque la preoccupazione che possa essere troppo poco concreta come moneta da utilizzare e non proprio ecogreen.

Le Crisi da reali a digitali!

Non è del tutto sbagliato pensare che la criptovaluta possa risolvere molte problematiche finanziarie di Paesi poco sviluppati, come nello Stato del Venezuela , Paesi in cui le tasse internazionali incombono e l’inflazione non smette di oscillare. 

Sperando che questa evoluzione monetaria digitale possa solo migliorare lo stato di Paesi, società, finanze e non complicare la vita ai comuni cittadini ancora abituati ad avere la pensione versata in dollari o euro. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *