Dossier Economy

Giugno 17, 2024
20:08

Amazon e Stellantis annunciano, per il 2022,  innovazioni digitali e ingegneristiche

“La partnership con Amazon, riferisce Carlos Tavares, amministratore delegato della Stellantis , è stata una conseguenza di espansione delle nostre attitudini, fondate sul perfezionamento  delle mansioni interne e la cooperazione dei maggiori esponenti di punta del settore tecnologico.”

Questo è quanto dichiarato , il 5 gennaio scorso, durante il  Consumer Electronics Show (CES) tenutosi a Las Vegas .

Si fa riferimento ad una sequenza di accordi totali per svariati anni che cambieranno totalmente il momento di guida , per i milioni di fedeli del brand Stellantis.

La compartecipazione, darà vita ad innovazioni automobilistiche che abbracceranno anche il digitale, sempre al passo con i tempi grazie ai software over-the -air , rendendo le prestazioni sempre più ottimali.

Infatti, il cavallo di battaglia è rappresentato dalla piattaforma STLA SmartCockpit, che consentirà , non solo, l’uso di tecnologie che rivoluzioneranno il modo con cui l’uomo interagisce con la macchina , ma anche tecnologie di elaborazione e archiviazione dati.

Tutto questo darà vita alla produzione di autoveicoli hi-tech sempre più ad hoc ed intriganti.

Amazon, dal canto suo, mette a disposizione un grosso bagaglio nel mondo digitale , archiviazione dati , intelligenza artificiale (AI) e comprensioni automatizzate (già noti Alexa, Klondike ,Fire TV ).

lo scenario precedente

Nei precedenti venti anni , afferma Andy Jassy , amministratore delegato di Amazon, l’obiettivo, è stato quello di divenire il punto di riferimento dell’avanguardia internazionale, nell’erogare servizi offerti su richiesta, da un fornitore ad un cliente, tramite internet.

Inoltre, non nasconde l’esaltazione nella collaborazione con Stellantis ,con l’auspicio ,a partire dal 2024, della produzione di milioni di veicoli con a bordo STLA SmartCockpit, unita ad un innovativo programma di guida tecnologico e fatto su misura per tutti i consumatori.

Stellantis , già nota come nota multinazionale olandese produttrice di veicoli , invece, offre ,oltre al top delle esperienze ingegneristiche  , anche un parco clienti di 14 marchi famosi ( Abarth, Alfa Romeo, Chrysler, Citroën, Dodge, DS Automobiles, FIAT, Jeep, Lancia, Maserati, Opel, Peugeot, Ram Trucks e Vauxhall ).

Il traguardo verrà finalizzato con l’ausilio di app, munite di intelligenza artificiale dedicate all’intrattenimento online del guidatore, ma anche alla cura del veicolo, e pagamenti digitali .

lo scenario futuro

Per i prossimi 2 anni, sarà impiegato Amazon Web Service, questo avrà l’incarico di produrre sistemi di archiviazione per i software degli abitacoli.

Lo scopo finale di entrambe le società , è la creazione di una rete di servizi,  dall’archiviazione di marchi e mappe integrate, alla generazione di auto.

Stiamo parlando di uno studio tecnologico globale, chiamato Agile-Auto Software e Data Academy , che porterà entro il 2024, come dichiarato durante  il Software Academy da Stellantis ,  ad una formazione specializzata dello staff attuale e dei nuovi innesti, per un totale di oltre 5000 unità.

L’impiego di Amazon Device, Amazon Web Service e Amazon Last Mile velocizzerà l’espansione di una impresa hi-tech con modalità di spostamento di veicoli elettrici ,che riducano l’impatto ambientale, affiancata da un altissimo livello di conoscenza del settore.

In ultimo ,Stellantis, assicurerà ad Amazon l’esclusività di una gamma di veicoli a batteria (BEV) , chiamati Ram Promaster, a partire dal 2023, finalizzati al trasferimento della merce da un hub logistico alla sua destinazione finale  .

la redazione

Mercato Azionario

Panoramica di mercato

PARTNERS

DOSSIER EXPORT

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.